Navigazione veloce

 

IIS Spinelli > ALBO ON LINE > Bonus premiale: Criteri

Bonus premiale: Criteri

Prot n. 4293/C14 del 30.08.2016

DETERMINA DI ASSEGNAZIONE DEL BONUS PREMIALE

(commi da 126 a 130 dell’art.1 della legge 13 luglio 2015, n. 107)

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

Visti                    i commi da 126 a 130 dell’art.1 della legge 13 luglio 2015, n. 107;

 

Vista           la nota prot. 8546 del 9 giugno 2016 con la quale la Direzione Generale del MIUR-Dipartimento per la programmazione e gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali – ha disposto l’assegnazione a codesta istituzione della risorsa finalizzata di Euro 25.429,48 lordo stato, per la valorizzazione del personale docente di ruolo per l’a.s. 2015/2016;

 

Vista             la nota prot. 8546 del 9 giugno 2016 con la quale la Direzione Generale del MIUR -Dipartimento per la programmazione e gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali – ha disposto l’assegnazione della suddetta risorsa finanziaria sul POS, con iscrizione della stessa su apposito piano gestionale nell’ambito dei capitoli di bilancio di cedolino unico;

 

Vista            la nota prot. 8658 del 13 giugno 2016 con la quale la Direzione Generale del MIUR-Dipartimento per la programmazione e gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali – ha precisato che la risorsa assegnata è da intendersi lordo stato;

 

DISPONE

 

l’assegnazione della somma di Euro 25.429,48 lordo stato, a n.16 docenti di ruolo in servizio nel corrente a.s. 2015/2016 presso l’ Istituto di Istruzione Superiore “A. Spinelli”.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

f.to* prof. Enzo Michelangeli

 

———-

CRITERI

Si pubblicano i criteri per la valorizzazione dei docenti definiti dal Comitato di Valutazione nella seduta del 15 giugno 2016.

 

INDICATORI C. 129 L. 107/2015 CRITERI ATTIVITA’ COMPITI
(c)

Responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale

Valorizzazione degli incarichi e delle responsabilità assunte nella supervisione delle attività di insegnamento e funzionali all’insegnamento dei docenti in anno di formazione • Autovalutazione di Istituto e predisposizione del RAV
• Predisposizione del Piano di Miglioramento
• Verifica del POF e predisposizione del PTOF 2016/2019
• Coordinamento Consiglio di classe, Dipartimento, Gruppo di lavoro
• Coordinamento delle attività inerenti le prove INVALSI
• Formazione del curricolo
• Tutoraggio docenti neo assunti
• Avviare attività di autovalutazione
• Monitorare l’attuazione del POF Triennale
• Raccolta e organizzazione del materiale prodotto dal C. di C., dal Dipartimento, dal gruppo di lavoro
• Organizzazione e condivisione delle procedure operative per le classi coinvolte nelle prove INVALSI
• Seguire nella formazione il docente neo assunto
• Far riflettere sulla disciplina insegnata dal docente in formazione relativamente alla scelta dei contenuti più adeguati per ogni classe
• Innescare una riflessione guidata intesa come azione intenzionale e sistemica attraverso l’azione peer to peer
(b)

Risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche

Valorizzazione degli incarichi e delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico • Svolgimento di attività finalizzate al potenziamento e al recupero dei saperi eccedenti l’orario di servizio
• Organizzazione percorsi strutturati di alternanza scuola lavoro
• Organizzazione e partecipazione ad uscite didattiche e viaggi di istruzione
• Attività finalizzate al recupero del senso di identità e appartenenza alla scuola
• Diffusione e condivisione di “buone pratiche”
• Condivisione di procedure per la realizzazione di un percorso al fine di valutarne l’efficacia e la coerenza con il PTOF
• Riflessione sui fondamenti di educazione alla cittadinanza
(a)

Qualità dell’insegnamento e contributo al miglioramento dell’Istituzione Scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti

Valorizzazione di incarichi e responsabilità finalizzati alla progettazione e realizzazione di azioni di miglioramento dell’Istituzione Scolastica • Contatti con il territorio
(enti, aziende …) per realizzare azioni o progetti per il miglioramento della scuola
• Individuare percorsi di miglioramento attraverso:
– stesura di progetti
– partecipazione a bandi, ricerca ed elaborazione di progetti dell ‘UE, del MIUR, locali
– ricerca ed
elaborazione accordi di rete

Piani e Attività

 PIANO ATTIVITA'

 PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA

 CALENDARIO 2017/2018